Oggi al cinema: 300 – L’alba di un Impero e molto altro

Oggi al cinema: 300 – L’alba di un Impero e molto altro

Battaglia epica in mezzo al mare per 300 – L’alba di un Impero, per la regia di Noam Murro, con al centro della vicenda lo scontro tra il generale greco Temistocle ed i Persiani.
Storia di un amore proibito invece quella raccontata in Allacciate le cinture, film di Ferzan Ozpetek con protagonisti Francesco Arca e Kasia Smutniak. In sala anche Chocò, del regista Jhonny Hendrix, storia di una donna colombiana che, tra molte difficoltà, deve crescere i propri figli.
Gianni Amelio firma Felice chi è diverso, film documentario sulla condizione degli omosessuali nell’Italia del Novecento, fino anni Ottanta, fra discriminazioni e pregiudizi.
Il superstite, di Paul Wright, racconta la vicenda di Aaron, unico sopravvissuto a una insolita battuta di pesca. Il protagonista, tornato alla piccola comunità scozzese nella quale vive, si ritrova ad essere accusato della morte degli altri cinque compagni di pesca, compreso il fratello. Aaron tornerà in mezzo al mare per cercare il fratello.
Ricky Menphis, Edoardo Leo, Antonello Fassari ed Ennio Fantastichini in La mossa del pinguino, con la regia di Claudio Amendola, interpretano quattro disadattati che, dopo aver scoperto l’esistenza del gioco del Curling, iniziano degli improbabili allenamenti per partecipare alle Olimpiadi di Torino 2006. Il loro percorso, oltre al miglioramento nello sport, mira al riscatto personale.
Pulce non c’è, con la regia di Giuseppe Bonito, racconta la toccante vicenda di una bambina autistica di nome Pulce e della sua famiglia. Pulce, a causa dei sospetti di violenza e abusi da parte del padre, viene portata in una comunità, avviando un percorso giudiziario lungo e doloroso. Nel cast Pippo Delbono, Marina Massironi, Giorgio Colangeli, Francesca Di Benedetto e Ludovica Falda.
Per il genere animazione in sala Tarzan 3D, con la regia di Reinhard Klooss. Un ragionevole dubbio invece, con Samuel L. Jackson e Dominic Cooper guidati dalla regia di Peter P. Croundis, racconta di un incidente nel quale un procuratore investe involontariamente un passante; l’arresto di un altro uomo al posto suo darà vita a un sistema di ricatti.
L’8 marzo esce invece Registe, di Diana Dell’Erba, film documentario sul mondo della regia femminile in Italia, facendo scoprire quante siano in realtà le registe donna, per un mestiere che, spesso, viene considerato come maschile.

Rispondi

Devi essere loggato per postare un commento.